CMC Markets Riduce Costi e Apre a Milano
Forex Broker News - Forex News

CMC MARKETS RIDUCE AI MINIMI I COSTI DEL TRADING
CMC Markets porta ai minimi di mercato spread e margine sui CFD dell’indice italiano. Da subito spread a otto punti sull’Italian 40. Nuova sede a Milano.

CMC Markets, tra i leader globali nel trading online e presente in Italia con oltre 3.500 CFD, dal 25 gennaio riduce lo spread sul CFD (Contract for Difference) dell’indice Italian 40 da 10 a 8 punti. Ogni punto di indice italiano vale 1 euro, quindi il vantaggio per i traders di CMC Markets sarà di 2 euro per lotto scambiato. Contemporaneamente verrà abbattuto dall’1% allo 0,5% il margine richiesto (sia intraday che overnight) per aprire una posizione. A livello esemplificativo, questo comporta che, con l'indice che quota 23.000, il margine richiesto per aprire una posizione sarà di € 115 invece di € 230. Oltre allo spread, sugli indici non è prevista alcuna commissione di negoziazione.


La decisione di adottare lo spread e i  margini più competitivi sul mercato italiano – ha sottolineato Federico Cirulli, responsabile per l’Italia di CMC Marketsè resa possibile dal rapido aumento dei volumi registrati e del numero di conti generati negli ultimi mesi. Ancora una volta, vogliamo offrire ai nostri traders le migliori condizioni possibili, così come già avviene sui CFD azionari dove applichiamo una commissione dello 0,08% senza minimo commissionale, per poter operare in un mercato in continua crescita e che vede il mese di gennaio chiudersi come uno dei più promettenti, con un incremento del 40% rispetto a dicembre.”

Sulla scia di un business model che prevede di coniugare la migliore tecnologia a disposizione del singolo trader con le tecniche più avanzate di controllo del rischio, CMC Markets punta sul mercato italiano come uno di quelli a maggior potenziale, tanto da confermare la volontà di aprire una sede milanese nei prossimi mesi.

“La volatilità dei mercati, che ha creato difficoltà per molti nell’industria dei servizi finanziari, al contrario continua a premiare CMC Markets – sottolinea Cirulli – “ perché  contribuisce ad attirare sempre maggiore attenzione nei confronti dei nostri servizi. Quest’anno i nostri clienti hanno eseguito un numero record di transazioni poiché prodotti come i CFD hanno consentito loro di partecipare a tutte le fasi di mercato, sfruttando posizioni sia long che short.”

CMC Markets Plc Group, tra i leader globali nel trading online e nei CFD (Contract for Difference), è presente in 16 Paesi con oltre 20 uffici,  750 dipendenti e 76.000 clienti attivi distribuiti in più di 120 nazioni con più di 120.000 transazioni giornaliere eseguite nel 2009. L’accesso al trading sui mercati internazionali è assicurato da oltre 5.000 sottostanti su titoli azionari, indici, materie prime e valute distribuiti in più di 30 mercati grazie alla multi premiata piattaforma MarketMaker, che permette anche al cliente retail di beneficiare di opportunità di trading molto simili a quelle consentite agli investitori istituzionali . Fondato nel 1989 come Forex market maker su intuizione di  Peter Cruddas, CMC Markets può contare su una storia di successi ventennale costruita su una filosofia che mette al centro il trader, l’innovazione e la tecnologia e culminata nel 2007 con l’ingresso di Goldman Sachs nel capitale . (Londra – 25 gennaio 2010.)