AFX Capital Sostituto d'Imposta
Forex Broker

Forex e Fisco - AFX Capital è Sostituto d’Imposta in Italia.

AFXCapital, forex broker inglese, con filiale anche a Milano ed operativo su materie prime, azioni italiane, indici di borsa, opzioni e commodity, è diventato "sostituto d'imposta" per i trader italiani. Per molti operatori si tratta di un grosso vantaggio pratico. I trader che operano con il forex trading broker che ha le sedi principali a Londra, Cipro e Dubai non dovranno più occuparsi di dichiarare le plusvalenze nella dichiarazione dei redditi, una soluzione che spesso diventava molto complicata, soprattutto quando l'operatività era suddivisa tra due o più operatori. La difficoltà maggiore in molti casi era conteggiare e compensare esattamente plusvalenze da una parte e minusvalenze dall'altra, cosa non facile sulla base della confusa normativa vigente.

 

Forex e Regime Amministrato

Per i trader sarà ora sufficiente in sede di apertura del conto o anche successivamente, scegliere il regime amministrato invece di quello dichiarativo. Sarà quindi compito del forex broker calcolare le imposte dovute e versarle ogni tre mesi al fisco. Questo anno le novità legislative sono negative per il settore che risente di un sensibile calo; è un anno pieno di novità e sorprese negative per i trader dal punto di vista fiscale. Nuove disposizioni di legge hanno infatti aumentato il prelievo sulle plusvalenze da trading dal 12,50% al 20% ed hanno imposto un bollo sui titoli e le altre attività finanziarie detenute all’estero. AFXCapital viene incontro ai trader con un servizio che semplifica il calcolo ed il versamento di quanto spetta al fisco.

Leggi anche: Afx Capital Markets - irregolarità